CONDIVIDI

San Antonio Spurs- Oklahoma City Thunder  122-77 (serie 2-0)

(fonte internet)
(fonte internet)

Troppa,troppa,troppa San Antonio per questa Oklahoma che viene “seppellita” in gara due dagli Spurs. I texani eseguono l’ennesima sinfonia,tutta l’orchestra di Popovich fa la sua parte,enfatizzando al massimo i limiti dei Thunder che non si possono spiegare con la sola assenza di Ibaka. I Thunder oltre ai problemi difensivi  sotto le plance  vivono anche un momento difficile in attacco,i 77 punti finali sono il chiaro specchio di queste difficoltà. San Antonio in gara 2 ha trovato un Danny Green da 21 punti (7/10 da 3 punti) che si affianca al solito ventello di Tony Parker (22 punti). Per Marco Belinelli 8 punti e 7 rimbalzi catturati in 19’ di gioco,la guardia bolognese è il primo giocatore italiano ad aver giocato una serie finale di conference,niente male per un giocatore considerato “mediocre” dagli addetti ai lavori della Nba. La serie si sposta dunque ad Oklahoma,KD dovrà mettere in campo tutto il proprio talento per allungare la serie,altrimenti l’anello sognato resterà ancora una volta chiuso nel cassetto dei desideri. Da segnalare per gli amanti delle statistiche la vittoria numero 111 nei playoff per i big three (Duncan-Parker-Ginobili) che diventano il terzetto più vincente della storia dei playoff Nba,superando così il terzetto delle meraviglie dei Lakers (Jonhson-Abdul Jabbar-Cooper).

Vincenzo Torino