CONDIVIDI

IL TORRE IN CASA BENEVENTANA CONQUISTA LA PIAZZA D’ONORE DEL SECONDO POSTO.

logo_amatori_rugby_2010

“Conta più lo stato d’animo che il luogo dove tu arrivi, perciò l’animo non va reso schiavo di nessun posto. (Seneca)

In una giornata dove il sole ha vergogna di fare capolino, il Torre scende in terra sannita ed affronta per la prima edizione un Torneo di rugby seven (sport che verrà praticato alle prossime olimpiadi). A questa edizione, oltre l’Amatori Rugby Torre del greco sono presenti il Benevento Rugby, il Salerno Rugby, la selezione Streghe Wolves Avellino. Il Torre scende sul campo di gioco senza nessun a esperienza di gioco seven, ma comunque è decisa a dare battaglia su tutti i fronti.

1) BENEVENTO – STREGHE WOLVES 12- 10 (2 a 2)

2) AMATORI RUGBY TORRE – ASD SALERNO RUGBY 24 – 7 (5 a 1)

Il Torre impone subito il suo gioco ed in 4 minuti realizza tre mete (doppietta di Trivelli e meta di Iorio) con trasformazione di Nocerino. Il secondo parziale vede la meta di Canfora e la trasformazione di Oliviero. Il Salerno nel finale realizza la meta della bandiera. Risultato finale 24 a 7.

3) BENEVENTO – AMATORI RUGBY TORRE 24 – 7 (4 a 1)

Il Torre ricomincia subito con soli cinque minuti di riposo. Il Benevento infila subito due mete al Torre che risponde con una meta spettacolo di Iorio trasformata da Nocerino. Il secondo parziale il Torre subisce altre due mete senza riuscire a controbattere. Risultato finale 24 a 7

4) SALERNO RUGBY – STREGHE WOLVES 15 – 36 (3 a 6)

5) SALERNO – BENEVENTO 5 – 17 (1 a 3)

6) AMATORI RUGBY TORRE – STREGHE WOLVES 29 – 7 (5 a 1)

Il Torre a pari punti con le streghe si gioca la piazza d’onore del secondo posto. Il Torre con il giusto riposo del guerriero entra sul rettangolo di gioco deciso a fare suo il secondo posto. Si susseguono tre mete (Gallo, Iorio, Trivelli) in cinque minuti. Nel secondo parziale doppietta di Nocerino con relative trasformazioni fissa il risultato sul 29 a 7 una partita da incorniciare. Il team coach Losciale – Vitelli – Gaudino ha dichiarato: “I ragazzi hanno fatto una bella esperienza di seven dove l’imprevedibile diventa prevedibile e viceversa, comunque hanno retto l’urto dell’innovazione e del cambiamento rendendo possibile innovazioni e nuove realtà. Questo seven è stato un bel banco di prova vedremo in seguito il da farsi.”

Formazione: Vitelli Giovanni, D’Orsi Alessandro, Ascione Bernardo, Ilardi Domenico, Bonsanto Alessio, Scognamiglio Ettore, Romagna Francesco, Nocerino Alessandro, Fulgente Vincenzo, , Gallo Marco, Pulimeno Davide, Oliviero Gabriele, Borrelli Vincenzo, Iorio Luigi, Iodice Luigi Trivelli.

Massimiliano De Falco