CONDIVIDI

ACQUACHIARA-VOJVODINA 15-7 (5-2; 4-0; 3-3; 3-2)

carpisa yamamay acquachiara

Carpisa Yamamay Acquachiara: Kacic, Mattiello, Luongo 4 (1 rig.), Scotti Galletta 1, Petkovic 4 (2 rig.), Gambacorta, Ferrone, Saviano 2, Postiglione 1, Di Costanzo 1, Sadovyy 2, Lamoglia.

Vojvodina: Dobozanov, Petrowski 1, Maksimovic 2, Porobic, Toholj, Joksimovic 1, Stojcic, Catovic 2, Njegovan, Vasic, Matkovic 1, Cukic, Vitorovic.

Arbitri: Dali (Mlt) e Simion (Rou).

Superiorità numeriche: Acquachiara 7/8, Vojvodina 3/10.

UTRECHT – Non è ancora fatta, ma se la Carpisa Yamamay Acquachiara gioca così bene anche domani nella gara decisiva contro l’Utrecht (basta un pareggio per qualificarsi), non ci possono essere problemi per la squadra di De Crescenzo, che però contro gli olandesi quasi sicuramente dovrà fare a meno anche di Mattiello, uscito nel secondo tempo per un risentimento agli adduttori, oltre a Draskovic e Perez. Fortunatamente contro la Vojvodina il tecnico napoletano ha potuto schierare Ferrone, che aveva saltato la gara con l’Olympic Nizza per un attacco influenzale, e Sadovyy che ha preso solo un’ammonizione per il rosso contro i francesi.

Gara subito in discesa per i biancazzurri: 5-2 nel primo tempo con tre gol di Petkovic, in grande evidenza. A metà gara i gol di vantaggio diventano 7, il resto ordinaria amministrazione. Molto contento De Crescenzo: “Ottima prestazione, grande determinazione, eccellente percentuale con l’uomo in più e finalmente pochissimi gol presi a uomini pari, che era stato il nostro punto debole finora”.

Classifica Girone di Utrecht: Acquachiara 7; Primorac 6; Utrecht 4; Vojvodina 3; Olympic Nice 2

Il programma di domani (ultima giornata): Olympic Nice-Primorac (12,30); Utrecht-Acquachiara (14,00). Riposa Vojvodina.

 

Ufficio Stampa Carpisa Yamamay Acquachiara