CONDIVIDI
pallanuoto
pallanuoto

ACQUACHIARA-PRIMORAC 13-12 (0-2; 5-4; 5-4; 3-2)

Carpisa Yamamay Acquachiara: Kacic, Perez 4, Mattiello 1, Luongo 1, Scotti Galletta 1, Petkovic 1, Gambacorta, Ferrone, Saviano, Postiglione, Di Costanzo 3, Sadovyy 2, Lamoglia. All. De Crescenzo.

Primorac Kotor: Brguljan U., Kudaba 2, Lucic, Danilovic 3, Brguljan M. Durovic, Nikolov, Tesanovic, Macic 1, Murisic 6, Vukasovic, Krivokapic, Kralj. All. Uskokovic.

Arbitri: Krapivin (Rus) e Simion (Rou).

Superiorità numeriche: Acquachiara 4/8, Primorac 1/6.

UTRECHT – Vittoria sofferta ma meritata della Carpisa Yamamay Acquachiara al debutto nel girone di Euro Cup di Utrecht. Dopo una partenza in sordina, che ha visto la squadra di De Crescenzo andare sotto di due lunghezze nella prima frazione, i biancazzurri hanno saputo reagire, hanno preso il comando delle operazioni e nella terza frazione sono riusciti a staccare i montenegrini di due lunghezze (10-8) con un Perez particolarmente felice in fase di conclusione. L’Acquachiara subito dopo avrebbe potuto mettere una serie ipoteca sul successo con un tiro di rigore, ma l’errore di Petkovic dai cinque metri ha consentito al Primorac di rimanere in partita. Anzi, la squadra di Uskokovic è riuscita prima della fine del parziale a riequilibrare il punteggio (10-10) rimettendo completamente tutto in discussione.

La svolta decisiva sul punteggio di 11-11 grazie a due reti biancazzurre a uomini pari: una splendida beduina di Sadovyy e un tiro vincente di Di Costanzo da fuori (13-11). La rete del definitivo 13-12, realizzata dall’incontenibile Murisic (6 gol per lui), è arrivata a 5″ dalla sirena.

Domani doppio impegno per la squadra di De Crescenzo: alle 12,30 contro i francesi dell’Olympic Nizza, alle 21 contro i serbi della Vojvodina.

 

Fonte. Ufficio Stampa Yamamay Acquachiara