CONDIVIDI

PROMOGEST-ACQUACHIARA 9-12 (4-2; 1-2; 1-4; 3-4)

acquachiara1

Promogest: Volarevic, Murru, Rinaldi, Steardo 2, Tullio, Simonetti 1, Pagliara, Sassanelli 1, Licata, Tomasic (1 rig.), Astarita 1, Russo 1, Morleo. All. Pettinau.

Carpisa Yamamay Acquachiara: Kacic, Perez 1, Mattiello, Luongo 4, Postiglione, Petkovic 4, Gambacorta 1, Ferrone, Saviano, Draskovic, Di Costanzo 2, Sadovyy, Lamoglia. All. De Crescenzo.

Arbitri: Caputi e Colombo.

Superiorità numeriche: Promogest 2/6 + 2 rigori,Acquachiara 6/8.

Note: espulso nel secondo tempo Saviano (A) per proteste. Nel terzo tempo Steardo (P) ha fallito un rigore (parato). Uscito per limite di falli Sassanelli (P) nel terzo tempo.

L’operazione en plein (ovvero, vincere tutte le partite che rimangono nella speranza di conquistare il quarto posto al termine della regular season) comincia bene. In Sardegna la Carpisa Yamamay Acquachiara, approfittando della sconfitta del Savona contro la Pro Recco, dimezza il distacco che la separava dai biancorossi di Mistrangelo.

Cronaca. Dopo 33″ Petkovic sfrutta nel migliore dei modi l’uomo in più e mette il pallone alle spalle di Volarevic. La Promogest, che deve vincere per forza se vuole tenere accesa la fiammella della speranza di non retrocedere, ci mette molto poco però a raggiungere la squadra di De Crescenzo e a staccarla (3-1). Protagonisti il bravissimo Tomasic e una difesa biancazzurra non proprio impermeabile. Vantaggio che i padroni di casa ribadiscono con il napoletano Simonetti (4-2) dopo il provvisorio 3-2 realizzato da Luongo.

La situazione in casa Acquachiara si complica ulteriormente in  apertura di seconda frazione: cartellino rosso a Saviano per proteste e secondo gol personale di Steardo che porta la Promogest a +3 (5-2). Si scuote la Carpisa Yamamay, il solito Petkovic e Di Costanzo rimettono la squadra di De Crescenzo in carreggiata. Si va all’intervallo più lungo col minimo vantaggio per gli uomini di Pettinau (5-4).Nella terza frazione l’aggancio, protagonista Stefano Luongo: il secondo e terzo gol personale dell’ex recchelino, entrambi in superiorità numerica, scrivono sul tabellone un punteggio (6-6) che adesso fa ben sperare l’Acquachiara, anche perchè i biancazzurri giocano decisamente meglio rispetto alla prima parte di gara. E infatti, sull’abbrivio, i biancazzurri effettuano anche il sorpasso con le reti di Perez, Di Costanzo e Petkovic (6-9). La Promogest prova a rientrare in partita (8-9), ma ci pensano ancora Petkovic e Luongo a distanziare definitivamente gli avversari.

Da segnalare due splendidi gol in beduina di Di Costanzo. Ed ecco il commento di Paolo De Crescenzo: “Di buono soprattutto il risultato, c’è ancora tanto da lavorare in vista dei playoff. Il quarto posto? Ci proveremo, ma non dipende soltanto da noi”.

 

ufficio stampa Carpisa Yamamay Acquachiara