CONDIVIDI

L’evento si svolgerà nelle giornate di sabato 13 e domenica 14 aprile presso il Palaveliero di via Manzoni.

Al Palaveliero ci sarà la due giorni della Coppa Campania, organizzata dal comitato regionale campano della Federazione Italiana Karate con il patrocinio del Comune di San Giorgio a Cremano.

L’evento sportivo nazionale si svolgerà sabato 13 dalle 14 alle 20 e domenica 14 aprile dalle 8.30 alle 16.30 e vedrà impegnati circa 600 atleti suddivisi nelle seguenti classi: bambini (7-8 anni); ragazzi (9-10 anni); speranza (11-12 anni); esordienti (13-14 anni). La manifestazione si svolge con il regolamento arbitrale FIK visionabile sul sito www.federkarate.it. Tutti gli atleti, su richiesta dei Segretari di Giuria, dovranno esibire la propria tessera federale (o dell’ente di promozione) valida per l’anno in corso e attestante il grado posseduto, nonché un valido documento di identità. Verranno premiati i primi tre classificati di ogni gara e categoria, mentre a tutti indistintamente un gadget di partecipazione. I primi sei club nella gara Kata ed i primi sei in quella Kumite, inoltre, verranno premiati con un Trofeo.

Le gare saranno dirette da arbitri nazionali ed internazionali ed all’evento saranno presenti Daniele Lazzarini e Manlio Villano (rispettivamente presidente nazionale e regionale FIK), Vitaliano Morandi, vicepresidente nazionale e responsabile degli arbitri; i maestri Roberto De Luca, Stefano Pucci e Giovanni Piccolo quest’ultimo responsabile degli arbitri della Campania. Non mancheranno all’appello gli amministratori locali che hanno reso accogliente e funzionale il Palaveliero che da mesi versava in condizioni di degrado. Entusiasta per l’evento agonistico si è mostrato il sindaco Giorgiano il quale ha dichiarato: «Se l’iniziativa avrà il successo che le auguriamo, la tappa sangiorgese potrà diventare fissa, con indubbi vantaggi per l’indotto economico in città».

L’assessore alle opere pubbliche Giorgio Zinno dal suo canto ha rimarcato che l’amministrazione, a seguito del contenzioso con l’associazione che si era aggiudicata la gara per la gestione del Palaveliero e nelle more dell’individuazione di un nuovo soggetto, ha intenzione di «concedere il nostro palazzetto dello sport agli enti che ce ne facciamo richiesta per singoli eventi e che si facciano carico di tutti gli oneri necessari. Insomma, un utilizzo a costo zero per le casse comunali a fronte di un importante ritorno di immagine, economico e di aggregazione sociale. Il Palaveliero è un elemento di traino indispensabile alla promozione di una sana cultura sportiva sul territorio».
(Fonte foto: Facebook)