CONDIVIDI

11203_10201755778928473_278442861_nL’occasione è di quelle da non perdere. L’imminente arrivo della primavera è come sempre foriera dell’inizio dello sprint verso la risoluzione delle incertezze legate a piazzamenti e classifica.Mai come questa volta la Guerriero Lu.Vo. Arzano ha fra le mani una carta importante da giocare. Sabato pomeriggio alle 18.30 al Palazzetto dello sport Domenico Rea arriva l’Akragas Agrigento Volley, la prima della classe.La grande opportunità insomma. Due gli appunti scritti a chiare lettere sul diario arzanese: bissare il successo ottenuto nella gara d’andata e rosicchiare tre punti d’oro alle siciliane. Un obiettivo da centrare a tutti i costi in quanto il recente rendimento in campionato sicuramente non ha fatto bene all’economia della classifica che vede il team di Caliendo al quinto posto, a -4 dalla Volalto Caserta (impegnata nel derby contro Montella) che occupa l’ultima piazza utile per accedere ai playoff. Fra il dire e il fare c’è una gara da giocare. Rispetto al 24 novembre l’Agrigento è ormai trasformato. Viveva un momento difficile con tanto di cambio in panchina. Dopo l’esonero di Tani Frinz Russo e prima dell’arrivo del giovane Valerio Lionetti, in quella gara in panchina c’era Scandurra. Nel roster è arrivata la fortissima Fabiola Ferro. Passati quei giorni sono arrivati ben undici successi consecutivi (uno soltanto in cinque set), in pratica l’ultima gara persa dal team agrigentino è stata proprio l’andata contro l’Arzano. L’ultima parola spetta al coach Nello Caliendo: “Contro Agrigento sarà una partita difficile – ammette il coach arzanese -. Ci serve una vittoria e sarà importante la prestazione per poterci lasciare alle spalle gli ultimi risultati. Dobbiamo scendere in campo con maggiore concentrazione e determinazione. Il morale della squadra dopo la sconfitta di Roma non è alle stelle ma noi pensiamo partita dopo partita e domani sarà importante un risultato positivo. Per quanto riguarda l’organico – conclude – aspetto l’ultimo allenamento per decidere la formazione ma sicuramente la nota positiva è aver recuperato Russo già dalla scorsa partita”.

GUERRIERO LUVO ARZANO: Campolo, Cozzolino, Vinaccia, Aprea, Maggipinto (L), Russo, Foniciello, Maresca, Topa, Rinaldi. All. Caliendo
AKRAGAS AGRIGENTO VOLLEY: Moncada, Rotondo, Lombardo, Composto, Pietrangeli (L), Piscopo, La Gaipa, Caruso All. Lionetti
Arbitri: Danilo Arseni e Giovanni Notarnicola

 UNDER 16 – Buone notizie dalle giovani della Guerriero Lu.Vo. Arzano. La squadra di Antonio Piscopo ha superato il Procida nella semifinale di andata dell’ultima fase del torneo provinciale imponendosi fra le mura amiche col punteggio di 3-0. Parte bene l’Arzano e dopo il 13-6 iniziale inizia a giocare la formazione isolana che recupera gran parte del gap. Sul 13-12 arriva provvidenziale il time-out chiesto da coach Piscopo. La strigliata fa bene alla Guerriero Lu.Vo che chiude la frazione con il punteggio di 25-14. Nelle altre frazioni la storia si ripete (25-15) ed anche se le procidane chiuderanno con appannaggi maggiori, il destino della gara è segnato: 25-19. La gara di ritorno, a campi invertiti, è in calendario martedì 18 marzo alle 16.30.

Roberto Esse

Ufficio Stampa Arzano Volley