CONDIVIDI
rete internet
rete internet
New Volley Gricignano – Guerriero Arzano, playoff  promozione 2012 – 2013. Fonte: rete internet

Siamo agli sgoccioli, un altro anno sta per finire e, nonostante  la stagione del volley campano  sia in pieno svolgimento, è impossibile non fare un bilancio dell’anno appena trascorso.  Nel bene e nel male è stata un’annata da ricordare.

Il 2013 si è aperto con lo strascico dei festeggiamenti della Coppa Italia di A2. La Pallavolo Atripalda è la prima società campana della storia a vincere questa competizione. Un traguardo storico, fatto di sacrifici e di uomini su cui, alla vigilia della finalissima nessuno avrebbe mai scommesso. Prima contro terza della Regular Season, Città di Castello contro Atripalda,  è stata  un’ indimendicabile partita non adatta ai deboli di cuore. La favola irpina in quel di Milano ha partorito una vittoria (3-1) memorabile, punto a punto, azione dopo azione, appassionati e non, difficilmente dimenticheranno la gioia del popolo biancoverde  sull’ultimo pallone stampato a terra da “Virus”  Cazzaniga. Momenti indimenticabili non solo per gli irpini ma per tutto il movimento pallavolistico campano che non vedeva risultati simili dai tempi della Com Cavi Napoli. Una gioia immensa che lo scorso 28 Novembre, però, si è trasformata in un dolore altrettanto forte: la Pallavolo Atripalda, la favorita al salto di categoria, si è ritirata dal campionato di A2 per problemi di natura economica. Dalle stelle alle stalle il passo è stato breve, ha detto qualcuno. In 365 giorni si è potuto assistere alla pagina di storia più bella e a quella più brutta di questa società che, nel bene e nel male, lascerà  un’ impronta indelebile in questo 2013.

Ma se in quest’anno si è rischiato di vedere una squadra maschile con serie ambizione di A1, si è potuto anche assistere a memorabili playoff in B1, sia al maschile che al femminile.  La corsa in rosa all’ A2 nella passata stagione  è stata una questione a tre. Il tris  delle squadre campane si è avvicendato ai primi posti della classifica per tutta la stagione. Durante la prima fase della Regular Season è stata una sorprendente Volato Caserta a tenere banco, successivamente hanno preso giri, fino a poi occupare le prime posizioni, la Guerriero Arzano, di quella che a fine stagione è stata premiata migliore giocatrice campana dell’ anno, Dora Sollo, ed il New Volley Gricignano di capitan Drozina. Indimenticabile gara tre dei play-off tra Gricignano e Rimini in cui coach Luciano Della Volpe ha visto sfumare di un nonnulla l’ambito traguardo, altrettanto indimenticabile è stata la seconda fase contro Arzano. Uscita dallo scenario dei playoff Caserta, matricola terribile del campionato assieme a Gricignano, la promozione è stata questione tra Arzano e le Drozina’s girl. Forse non si sono mai state viste tre squadre campane nelle prime tre posizioni della classifica, forse non sono mai stati così seguiti i playoff di B1 femminile in Campania, sta di fatto che, alla fine della fiera del bel gioco ad arrivare in serie A2, dopo tante peripezie e sacrifici, a spuntarla è stato il New volley Gricignano della Presidentessa Tina Musto. E’  la prima squadra femminile della provincia di Caserta ad approdare in serie A.  Al maschile, è stata la Gaia Energy Napoli, la protagonista campana del campionato di B1 nella stagione 2013-14. Dopo essersi stabilmente posizionata in prima posizione nella prima parte della Regular Season, la squadra partenopea, dopo l’ infortunio del suo opposto, Giuseppe Scialò, ha cominciato a smarrire colpi per strada, fino a perdere primato e accesso diretto alla serie cadetta. La trafila dei playoff , poi, per i ragazzi di coach Romano è stata lunga e difficile. I partenopei partita dopo partita sono andati avanti sempre sul filo di lama,  fino a Ravenna, all’ultima gara, all’ultimo punto, e fino a quando un attacco messo fuori, proprio da Scialò, manda in serie A2 la Robur Ravenna e non i napoletani ( 3-2 ). Un’altra gioia mancata che si riflette nella stagione in corso sul  bellissimo secondo posto dell’ Alma Mater Napoli (non più Gaia Energy). Nessuno lo dice, la paura di un’altra delusione sportiva per gli amanti del volley nostrano sarebbe troppo forte, ma l’emozione di rivedere una squadra maschile campana in A2, vista la situazione, sarebbe altrettanto grande.

La fine della primavera è stata anche lo scenario in cui si è visto il definitivo affermarsi di due realtà campane, oggi, prime nei loro rispettivi gironi di B2. Stiamo parlando dell’ Orakom Virtus Fari Salerno al femminile e della Volley Ball Aversa al maschile. Una cavalcata verso il primato senza intoppi, questo, è stato il percorso fatto dagli aversani. Il capitano normanno, Fabio Francese,  ed i suoi  compagni, infatti, hanno vinto tutte le partite della stagione, compresa la finale della Coppa Campania, lasciando la firma della perfezione perdendo solo nell’ultima gara di campionato. Stesso discorso, ma con qualche defalliance in più, per l’Orakom, che dopo aver vinto la Coppa Campania ha vinto anche  il campionato. Grazie ai play-off di serie C ed ai ripescaggi, poi, a Settembre, per la femminile, si è aperto un nuovo scenario sul volley campano  più che incoraggiante: in B2, per questa stagione, competono ben sei squadre campane. Oltre alla già citata Salerno, Nola Città dei Gigli, Rota Volley Mercato San Severino, Olimpia Volare Benevento, Megaride Napoli e Fiamma Torrese arricchiscono l’attuale panorama nazionale. Bella e folta, dunque, la rappresentativa campana di categoria  che, oltre a presentare progetti giovanili di ampio respiro (vedi Nola e Mercato San Severino), attualmente, vanta l’ Orakom Virtus Fari Salerno  prima in classifica, degno prosieguo di un progetto iniziato nella scorsa stagione.

E’ stato anche l’anno del ritorno dei Koala (Gis Pallavolo Ottaviano – Napoli) in una serie nazionale, ma è stato anche l’anno del rientro della Selezione Campana femminile tra le prime dieci d’Italia. L’ago della bilancia, insomma, nonostante le ultime vicende legate alla Pallavolo Atripalda, protende inesorabilmente verso il segno più. Quella passata è stata la stagione dei memorabili play-off di B1, quella in corso non lo sappiamo ancora, ma per questo aspettiamo la fine dell’anno che verrà … Buon 2014 di volley a tutti !

Antonella Manfellotto