CONDIVIDI

L’operazione-record della Carpisa Yamamay Acquachiara si avvia verso la conclusione. Mancano ormai soltanto due partite e, se le vinceranno, Ferrone e compagni arriveranno alla boa di metà campionato a quota 27, punteggio mai raggiunto al termine del girone d’andata dalla squadra biancazzurra nella massima serie.

Le due partite da vincere sono quella con l’Albaro Nervi domani pomeriggio alla Scandone e quella di sabato 21 dicembre in casa della Lazio. Sulla carta la squadra di De Crescenzo è ampiamente in grado di vincerle entrambe, soprattutto quella con i liguri di Ivaldi. L’Albaro Nervi è il fanalino di coda del campionato, finora non ha conquistato nemmeno un punto anche se nelle gare più recenti ha fatto registrare progressi consistenti rispetto alle prime uscite di campionato.

Non sembrano esserci dubbi, quindi, sulla vittoria della Carpisa Yamamay Acquachiara. E’ incerto, invece, l’impiego di Andrea Scotti Galletta, alle prese con un problema alla spalla. Sicuro il forfeit di Stefano Luongo, convalescente dopo l’intervento di appendicectomia. Il fischio d’inizio alle ore 15, gli arbitri sono Alfi e Fusco.

Comunicato Stampa: Carpisa Yamamay Acquachiara