CONDIVIDI
ACQUACHIARA-PRATO 10-19 (1-4, 2-4, 3-7, 4-4)
Carpisa Yamamay Acquachiara: Iaccarino, Monaco, Anastasio F., Maglitto, Migliaccio 3, De Magistris, Vitiello, Tortora 2 (1 rig.), Foresta, Acampora 1, Centanni 2,  Esposito 2, D’Antonio. All. Damiani.
Mediostar Prato: Gigli, Pelagatti 1, Giachi 3, Lapi 1, Bosco M. 1, Repetto 3, Galardi 4, C. Tabani 3, Albiani, Canetti, Francini, Bartolini 3, E. Tabani. All. Bologna.
Arbitri: Baretta e Polimeni.
Superiorità numeriche: Acquachiara 0/5 + un rigore, Prato 2/8.
Note: nessuna giocatrice uscita per limite di falli.
LOGO ACQUACHIARA (1)
L’impegno c’è, quello non manca mai da parte della Carpisa Yamamay Acquachiara. La squadra gioca come sempre una buona pallanuoto, ma – al di là della superiorità delle avversarie che influisce notevolmente – c’è sempre qualcosa che impedisce alle biancazzurre di rimanere maggiormente in partita. Qualche gol divorato, ad esempio, come quello che si mangia Tortora sul punteggio di 1-2 (e il Prato ne approfitta per volare sull’1-5) oppure disattenzioni difensive che facilitano il compito della formazione allenata da Bologna.
Non mancano, tuttavia, nemmeno questa volta belle conclusioni vincenti in casa biancazzurra. Prendono applausi i gol del rientrante capitano Migliaccio, una beduina di Acampora, la rasoiata a pelo d’acqua di Centanni dopo una super parata di Elena Gigli su Monaco.
La Mediostar Prato segna un po’ in tutti i modi, ma la specialità del giorno solo le palombelle, a cominciare da quella di Repetto che ha aperto le marcature. Però, se proprio dobbiamo segnalare un gol delle ospiti, scegliamo una cannonata da posizione 3 di Gloria Giachi. Quattro i portieri in acqua oggi: D’Antonio ed Elena Gigli entrano nel terzo tempo rispettivamente al posto di Iaccarino e Gigli. La stessa Iaccarino riprende il suo posto tra i pali a quattro minuti dal termine.
Il Prato ha portato via da Napoli i tre punti, come da pronostico, ma ha lasciato per le ragazze dell’Acquachiara regali targati Mediostar. Non sono punti, ma sono stati apprezzati ugualmente.
Mario Corcione
COMUNICATO CARPISA YAMAMAY ACQUACHIARA