CONDIVIDI

ROMA VIS NOVA-ACQUACHIARA 6-8 (2-3; 1-1; 2-1; 1-3)

Roma Vis Nova: Bonito, Crivella 1, Murro, Pappacena, Bezic, Gomes B. 2, Spinelli, Innocenzi 1, Vitola 1, Calcaterra A. 1, Mandolini, Carchiolo, Nicosia. All. Ciocchetti.

Carpisa Yamamay Acquachiara: Volarevic, Perez, Rossi, Korolija, Scotti Galletta 1, Lanzoni 1, Marziali, Ferrone, Gitto M., Luongo S. 1, Valentino 3, Luongo M. 2, Lamoglia. All. De Crescenzo.

Arbitri: Centineo e Savarese.

Superiorità numeriche: Roma 4/9 e Acquachiara 5/10.

Note: usciti per limite di falli Pappacena (R) nel secondo, Innocenzi e Gomes (R) nel quarto tempo.

Michele Luongo

ROMA – E’, almeno per il momento, il miglior campionato della sua carriera. Stiamo parlando di Giuseppe Valentino. Gioca bene in ogni partita e segna, segna tanto. A Roma è arrivato a quota 16 in campionato, adesso è il cannoniere principe della Carpisa Yamamay Acquachiara assieme a Stefano Luongo.

I suoi tre gol al Foro Italico contribuiscono in maniera determinante al successo della squadra di De Crescenzo, per la precisione il quarto consecutivo. Nelle ultime cinque partite i biancazzurri hanno fatto 13 punti, ma per catturare gli ultimi tre Ferrone (al rientro) e compagni hanno dovuto sudare. De Crescenzo spiega perchè: “La squadra ha avuto un buon approccio alla gara, poi c’è stata la reazione della Roma Vis Nova e i giallorossi sono riusciti a raggiungerci nel terzo parziale. Tuttavia i ragazzi, con grande freddezza e maturità, sono riusciti di nuovo a staccare gli avversari e si sono aggiudicati l’incontro”.

Già, il quarto tempo. Proprio al Foro Italico, contro la Lazio, la Carpisa Yamamay getto due punti al vento negli ultimi otto minuti di gioco. Stavolta se li è ripresi. Innanzitutto con due reti in superiorità numerica di Scotti Galletta e Lanzoni (5-7), poi – dopo il provvisorio 6-7 del giallorosso Vitola, con la bella rete conclusiva di Michele Luongo. Contro la Lazio una sua palombella azzardata provocò il pareggio biancoceleste negli ultimissimi secondi di gioco, stavolta la palomba dell’ex giocatore della Sport Management ha avuto un esito decisamente differente.

Sabato prossimo l’Acquachiara cercherà di proseguire la striscia vincente: alla Scandone arriva la Pallanuoto Trieste. Tre punti importanti da mettere in cascina in attesa di tempi più duri: il calendario, successivamente, prevede infatti due sgraditi appuntamenti. Con Brescia e Pro Recco.

 

Carpisa Yamamay Acquachiara