CONDIVIDI

Gli under 16 surclassano in trasferta i più quotati avversari del San Giorgio del Sannio con il risultato di 41-22, frutto di ben 5 mete contro le 3 dei sanniti.

under 16 1

I ragazzi di Stanzione, scesi in campo con Civale Scognamiglio Cammarota Cultrone Longobardi Ferrara Fortunato Stanzione. Giordano Cannoniero Fuoco Apicella Carota Armenante De Benedictis Forlenza Larada Palacio Lepore, hanno avuto ragione degli avversari con una gara determinata e mai messa in discussione grazie alla forte mischia guidata da Lorenzo Stanzione a terza centro e una linea di trequarti tecnica ma nello stesso tempo esplosiva grazie all’ ‘esperto’ lavoro di Giordano e Cannoniero in mediana e il lavoro dei centri e delle ali che hanno messo in crisi il San Giorgio, che ha dovuto soccombere senza poter far molto di fronte agli straripanti avversari.

Terza vittoria consecutiva dei Principi, la franchigia seniores che disputa il campionato di serie C2. Questa volta avversari gli ostici castani dello Spartacus, squadra esperta ma anche con molti giocatori alle prime armi, che ha messo in crisi la capolista con la mischia, tenendola sul filo fino ad un quarto d’ora dalla fine.

In campo per i salernitano-avellinesi, che annoverano anche giocatori provenienti da Battipaglia e Castellammare, Sellitto, Della Rocca, De Angelis, D’Ardia, Ruggiero D., Zizza, Balsamo, Salvarezza; Cafasso, Leo, Pericolo, Maglio, Marino, D’Arco, Iannaccone. Inizio molto difficile che, dopo un predominio dei padroni di casa durato 15’ minuti con due calci non trasformati, vedeva passare sorprendentemente lo Spartacus, grazie ad una touche trasformata in pack e mischia di spinta. Le difficoltà aumentavano anche nel prosieguo della partita, con lo Spartacus che continuava il proprio gioco di mischia imbragando i più tecnici avversari che solo al 30’, on il solito Marino, riuscivano a pareggiare. l’equilibrio durava poco, perché, questa volta per una serie di marchiani errori dei difensori salernitani sula propria liena di meta, lo Spartacus ripassava in vantaggio, con un 10-5 che chiudeva il primo tempo.

Ripresa che iniziava dando subito la sensazione che i Due Principati volessero cambiare marcia, e le azioni dei trequarti iniziavano a dare almeno il predominio territoriale, sfociato poi con una meta di Mischia con De Angelis che, al 5’, riusciva a schiacciare in meta. a questo punto la squadra di Zizza iniziava a giocare soprattutto con la linea trequarti e, prima Leo, poi Salvarezza, chiudevano la partita sul 22-10, anche grazie ad una trasformazione di Iannaccone. Ultimi minuti di predominio Spartacus, alla ricerca del punto, e tutti i cambi possibili per i Due Principati che, dopo Console entrato al posto di D’ Ardia, schieravano anche dalla panchina Lombardi, Ruggiero A. decisivo nella fase difensiva finale, Illiano e Elietto.

Risultato che conferma il buon lavoro della squadra, che sta lavorando molto sulla coesione del gruppo e lo sviluppo del gioco, ma che dimostra che bisogna ancora lavorare molto per raggiungere gli obiettivi di gioco di inizio stagione. Domenica ancora in casa, con un altro avversario difficile, il Vesuvio.