CONDIVIDI

rugby

All’Olimpico di Roma l’Argentina passa contro una buona Italia e chiude il mese di Test Match per gli azzurri. Primo tempo molto equilibrato con tante battaglie in campo e argentini molto fallosi. L’ Italia parte subito bene con un calcio piazzato di Allan portando gli azzurri sul 3-0. I minuti successivi sono una vera trincea per le mischie delle due formazioni ma ancora una volta i Pumas sono fallosi e Allan colpisce ancora su punizione portando gli azzurri sul 6-0 al 20′. Subito dopo l’Argentina reagisce e con un’azione alla mano va in meta con Imhoff. Con la trasformazione di Sanchez i Pumas si portano in vantaggio sul 7-6. Ma ancora una volta la poca disciplina in difesa dei sudamericani porta all’ennesimo fallo in favore dell’Italia e alla terza trasformazione di Allan che fissa un nuovo vantaggio per gli azzurri: 9-7. A pochi minuti dal termine della prima frazione una punizione di Sanchez suggella un nuovo vantaggio per i Pumas: 10-9. Nel secondo tempo subito allungo dell’Argentina che vola sul 13-9 ma l’Italia non molla e inizia a macinare gioco. Al 60′ l’Argentina rimane in 14 per l’ ammonizione del pilone destro e l’Italia schiaccia i Pumas nell’area dei 22. Al 62′ l’Italia va in meta con Campagnaro ma Allan non trasforma portando gli azzurri sul 14-13. Anche con un uomo in meno l’Argentina ribatte colpo sul colpo e con una punizione dai 30 metri passa ancora in vantaggio 16-14. Al 70′ l’Argentina torna in parità numerica e due minuti dopo un drop di Sanchez porta i Pumas sopra 19-14. Negli ultimi cinque minuti l’Italia si getta in attacco ma il risultato non cambia più. Per i Pumas una buona vittoria contro un’Italia in crescita.

Luigi Iervolino