CONDIVIDI

Rari Nantes Salerno

Buon pareggio per la Rari Nantes Salerno che torna dalla Piscina Comunale di Palermo con un punto importante in chiave salvezza. Partono in quarta i giallorossi, prima di subire il ritorno dei padroni di casa che colpiscono con Di Patti e Calabrese. I siciliani allungano fino a +4, ma la Rari non si disunisce e continua a macinare gioco chiudendo il terzo parziale sul -3, prima di piazzare un break decisivo (3-0) che consentirà ai giallorossi di tornare a casa con un meritato pareggio. “Sono soddisfatto della prestazione della squadra – commenta Mario Grieco – Siamo partiti benino, poi siamo calati consentendo a Palermo di colpirci a più riprese. Anche sotto di quattro, non ci siamo disuniti come spesso ci è accaduto in passato. Abbiamo avuto la forza di restare aggrappati alla partita e nell’ultimo parziale abbiamo accelerato ristabilendo la parità. E’ un punto prezioso e meritato”.

 

TABELLINO TELIMAR PALERMO – RARI NANTES NUOTO SALERNO 8-8 (1-1, 3-2, 4-2, 0-3)

 

TELIMAR PALERMO: Sansone, Zubcic 1, Lo Dico, Di Patti 3, Fabiano 1, D’Aleo, Giliberti, D. Geloso, Lo Cascio 1, Calabrese 2 (1 rig), Raimondo, C. Geloso, Adelfio. All. Quartuccio.

 

RARI NANTES NUOTO SALERNO: Noviello, Donnabella 1, Bagnoli, G. Parrilli 1, Pasca 2, Esposito 1, Ferrigno, Pica 1, Gallozzi, Vuolo, Siani, A. Parrilli, Postiglione 2. All. Grieco.

 

Arbitri: Boccia e Sgarra

 

Note: Nessuno uscito per limite di falli. Espulso Esposito (S) per proteste nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Telimar 2/7 + un rigore, Salerno 2/6. Spettatori 100 circa.

 

 

Salerno, 25 aprile 2015

L’area comunicazione

e-mail: press.rarinantessalerno@gmail.com

Mauro Mazzarella