CONDIVIDI

Caprani, ex di turno contro il Brescia

E’ già semifinale playoff. Dopo aver giocato due partite nel giro di 18 ore, la Carpisa Yamamay Acquachiara tornerà in acqua mercoledì sera per affrontare il Brescia alla Scandone in gara 1. Il fischio d’inizio (non si sa ancora di chi) alle 20.30, i biglietti (ingresso 5 Euro) sono disponibili presso le rivendite Ticketonline e le segreterie degli impianti Acquachiara al Frullone e alla Mostra d’Oltremare, dove sono disponibili (fino ad esaurimento) i biglietti omaggio per gli Under 14, che anche stavolta avranno diritto all’ingresso gratuito. I ritardatari in ogni caso potranno acquistarli al botteghino della Scandone prima della partita.

Porzio all'Universita Partenope 1

Oggi giornata di riposo per i biancazzurri. Paolo De Crescenzo, interpellato sulle polemiche sollevate da Occhiello al termine di gara 3 del derby di semifinale, non replica. “I quarti di finale per me sono già archiviati, tutti i miei pensieri sono rivolti alla semifinale col Brescia. Missione impossibile? Nello sport non si parte mai battuti, ma loro sono più forti, per spuntarla ci vorrà davvero un’Acquachiara impeccabile. Mi conforta il fatto che la squadra è in crescita, sia sul piano del gioco sia su quello mentale. In gara 2 e 3 contro il Posillipo è stata sotto entrambi gli aspetti all’altezza della situazione”.

Acquachiara-Brescia, dunque. Gara 1 mercoledì a Napoli, gara 2 e 3 (eventuale) in Lombardia il 5 e 6 maggio. Ma il Brescia come ha accolto la notizia di questa semifinale? Avrebbe preferito forse il Posillipo? Abbiamo rivolto la domanda a Piero Borelli, direttore generale del Brescia: “E’ esattamente lo stesso quesito che ho rivolto ad Alessandro Bovo, e lui mi ha detto che non fa differenza perchè entrambe le squadre, per un verso o per l’altro, posseggono doti che le fanno diventare temibili. Del resto, basta vedere cosa ci è successo a Napoli in regular season contro l’Acquachiara: i biancazzurri fecero una grandissima partita, noi riuscimmo a pareggiare soltanto a 8″ dalla sirena conclusiva”.

Borelli ha visto in televisione gara 3 Acquachiara-Posillipo: “Bella partita, soprattutto dal punto di vista agonistico. Trovo che le lamentele del Posillipo sull’arbitraggio siano eccessive, anche se sono d’accordo con Occhiello sul fatto che il gol del 10-8 di Paskvalin era da annullare. Per il resto, ritengo che l’Acquachiara abbia meritato la vittoria, ha mostrato più voglia di vincere rispetto ai rossoverdi, tra i quali qualche giocatore non è stato all’altezza delle precedenti prestazioni in Euro Cup. Mi fa piacere per Caprani, che come tutti sanno ha giocato anche a Brescia. Temevo che la sostituzione in gara 1 potesse intaccargli il morale, invece domenica è stato davvero determinante”.

“Tutta la squadra – aggiunge Franco Porzio – in gara 2 e 3 è apparsa letteralmente trasformata rispetto a gara 1 col Posillipo.”.

Stamattina il presidente onorario dell’Acquachiara ha indossato i panni di docente presso l’Università Partenope tenendo una lezione sull’organizzazione aziendale.

Cordiali saluti

Mario Corcione

Ufficio Stampa Carpisa Yamamay Acquachiara

(FOTO Rosario Caramiello)

COMUNICATO STAMPA CARPISA YAMAMAY ACQUACHIARA