CONDIVIDI

Rari Nantes Salerno

Rinfrancata dal corroborante successo interno con la Telimar Palermo, la Rari Nantes Salerno torna in vasca con l’obiettivo di riprendere a fare punti anche lontano dalle acque amiche della piscina “Simone Vitale”. Missione di certo non agevole considerando che capitan Esposito e compagni faranno visita alla corazzata Civitavecchia, autentica bestia nera dei rarinantini nelle ultime stagioni. Al “Pala Enel Galli” (si giocata sabato 31 gennaio alle ore 15:00, arbitri Chimenti e Marongiu) la compagine di Mario Grieco proverà l’impresa per blindare la quarta posizione e provare ad accorciare ulteriormente nei confronti delle battistrada. Di fronte la sete di riscatto del sette laziale, ancora scottato dalla bruciante sconfitta di misura nel derby contro Roma Nuoto costata la vetta della classifica. Gli uomini di Pagliarini, peraltro, in casa sono ancora imbattuti e possono contare su un’invidiabile varietà di soluzioni offensive. Grieco perde Vuolo, appiedato dal giudice sportivo, ma recupera il portiere Ferrigno che resta in ballottaggio con Noviello. “E’ una gara sicuramente proibitiva, ma sono fiducioso perché la squadra in settimana s’è allenata con grande intensità – commenta il tecnico giallorosso – I ragazzi sono motivati, ho cercato di far capire loro che abbiamo sprecato tante opportunità ma nonostante tutto abbiamo ancora la possibilità di inserirci nella bagarre per il vertice. Con Catania e Ortigia abbiamo raccolto meno di quanto meritassimo, ripetendo questo genere di prestazioni sono convinto che possiamo dar filo da torcere anche a Civitavecchia. I nostri avversari saranno sicuramente arrabbiatissimi dopo la sconfitta nel derby con Roma. Noi siamo di fronte ad un bivio, abbiamo la possibilità di compiere un importante salto di qualità anche dal punto di vista delle ambizioni e dobbiamo dimostrare d’essere all’altezza”.

 

L’area comunicazione

Rari Nantes Nuoto Salerno