CONDIVIDI

111

Dopo l’incidente della prima gara l’equipaggio è tornato in mare oggi per la seconda prova dopo una notte di lavoro per risolvere il serio danno, conquistando il quarto posto

 

Un recupero-lampo quello riuscito ai meccanici di Hi-Performance Italia, che curano la parte tecnica del team Karelpiù RG87, impegnato nel Mondiale Class V1. A Terracina, nel Gran Prix d’Italia che si è disputato questo fine settimana, l’equipaggio napoletano aveva subìto ieri un grave danno ai piedi poppieri in una collisione al primo giro, perdendo entrambe le eliche. L’impegno dei tecnici, che hanno lavorato anche durante la notte, ha permesso al team di tornare in mare per la seconda prova, conclusa con un buon quarto posto.

L’inizio è stato molto combattuto, con Antonio e Giuseppe Schiano che sono risaliti dalla sesta posizione di partenza, riuscendo a duellare nei primi giri a stretto contatto con Tommy One. L’altro scafo italiano, però, al quarto giro è passato davanti e ha mantenuto la posizione fino al termine della gara che, salvo il duello tra i due scafi tricolori, non ha visto molti duelli ravvicinati. Con questi risultati il team partenopeo chiude al quarto poso in classifica generale, a pari punti con Tommy One e a soli 8 punti dal capoclassifica, il team maltese Chaudron.

“Dopo quello che è successo ieri siamo soddisfatti – spiega Antonio Schiano -. Questa volta la fortuna non ci ha aiutato ma siamo riusciti comunque a limitare i danni e a concludere la gara nel miglior modo possibile”. Fiducioso anche Giuseppe Schiano: “Sono punti guadagnati. La lotta per il titolo è serrata e siamo tutti molto vicini. Sarà difficile, ma vogliamo lottare fino alla fine”.

Il Mondiale Class V1 si concluderà con l’ultima tappa in programma ad Abu Dhabi il 29 e 30 novembre.

 

Ordine d’arrivo Gran Prix d’Italia (seconda prova)

1 – Aquasport

2 – Chaudron

3 – Tommy One

4 – Karelpiù RG87

5 – Bernico

6 – Silverline

 

Classifica generale Mondiale Class V1 (dopo quattro gare)

1  55 Chaudron  47

2  26 Aquasport  46

3  4  Bernico – Newstar  40

4   81 Karelpiu RG87  39

4   60 Tommy One  39

6   47 Silverline  32

7  66 Hercules Sagemann 12

 

Napoli, 19 ottobre 2014